Ecco a voi Paolo Anastasi, rappresenterà la categoria dei 93 chilogrammi ai prossimi mondiali IMMAF di Las Vegas, è allenato dal maestro Michele Maloni del team All Blacks.

anastasi 2

Ciao Paolo, presentati ai lettori di MMA-europa, chi sei, quali sono i tuoi interessi e come ti sei avvicinato alle MMA  

Ciao a tutti, mi chiamo Paolo Anastasi, come prima cosa ci tengo a ringraziare la Federazione (FIGMMA ndr) per questa grande opportunità che mi ha dato. Ho 22 anni, vivo ad Ancarano, un piccolo paese in provincia di Teramo e sono uno studente di informatica presso la facoltà di Camerino. Mi hanno sempre affascinato le arti marziali, da piccolo ho cominciato con il judo che ho praticato per 2 anni, per poi avvicinarmi a questo sport, che ormai da circa 3 anni è diventata la mia passione più grande.

Hai ottenuto il posto in nazionale per la rinuncia di Fabrizio Paladino (per motivi di lavoro ndr) che ti ha battuto nella finale dei try Outs. Come affronti questa avventura?

Considero Fabrizio Paladino un atleta valido e preparato. Quando ho iniziato a gareggiare per questo sport, i miei riferimenti erano gli atleti della classe A e Fabrizio eanastasi 3ra certamente uno di questi; sono orgoglioso di essere arrivato in questi 3 anni a giocare ad armi pari con lui una finale così importante. Oggi la mia priorità è quella di allenarmi duramente e dare il massimo per un evento sportivo così prestigioso come lo è un campionato mondiale. Voglio dimostrare di essermi meritato la convocazione.

Come ti stai preparando ai mondiali di Las Vegas? Sarà un torneo molto duro e potenzialmente lungo, quali aspetti stai curando di più col il tuo maestro Michele Maloni?

Stiamo cercando di non trascurare nulla; abbiamo impostato il lavoro di questi mesi concentrandoci sia sul ground game che sullo stand up position, il tutto senza tralasciare la preparazione atletica, assolutamente necessaria per presentarmi nella migliore condizione fisica possibile.

anastasi4

Che tipo di combattente sei? Quali sono i tuoi punti di forza?

Mi piace sia scambiare in piedi che portare a terra l’avversario e lavorare di ground and pound

Dicci per quale motivo l’Italia dovrebbe fare il tifo per te!

Perché saremo a Las Vegas a rappresentare il nostro paese. Insieme ai miei compagni di nazionale avrò l’onore e l’onere di vestire la maglia azzurra. Il sogno più grande sarebbe quello di far sventolare il tricolore sul più alto gradino del podio

Grazie per il tuo tempo!

di Fabio Ciolli

SCHEDA TECNICA del DT

Paolo Anastasi è allenato dall’amico Michele Maloni e le caratteristiche della sua scuola sono ben rappresentate.
Uno striking basico e ordinato, un buon livello di wrestling sia in attacco che in difesa, il suo anti-wrestling ha dato del filo da torcere a Paladino in finale che non sempre è riuscito a proiettarlo specie a parete. Un buono studio delle finalizzazioni e del posizionamento fanno di lui un combattente moderno di MMA che riesce a spaziare in tutti gli ambiti del confronto
Per concludere in una finale della Coppa Italia di Combat Grappling pur uscendo sconfitto da Alessio Di Chirico ha dimostrato di avere un buon mento assorbendo parecchi colpi pesanti

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata