Si é svolto nel fine settimana del 19-20 Dicembre la sesta edizione della Power Nation Fighting Championship che in questa occasione valeva come prova di qualificazione del National Team Trials FIGMMA 2015/16 per la selezione della Nazionale Italiana che parteciperà, completamente spesata dalla Federazione, al Campionato Mondiale di MMA 2016 dell’IMMAF a Las Vegas. Le iscrizioni erano aperte a tutte le categorie e si sono qualificati per la tappa Finale che si svolgerà in primavera Alessandro Celadin (Shoot team Padova) nei 61 Kg, Antonio Le Rose (Warriors Verona) nei 66 Kg, Daniele Bellato (Fight Team 2000 Roma) nei 70 Kg, Carlo Maria Vinci (Warriors Verona) nei 77 Kg e Matteo Bucovaz (Advanced Team) negli 84 Kg.

L’intero evento é cominciato al sabato con la cerimonia del peso degli atleti Pro ed alla Domenica presso l’Auditorium Concordia alle 14.00, in perfetto orario sono iniziate le qualificazioni FIGMMA.

Resoconto dei match:

primo match – 61 kg.

Fabio De Luca Vs Esubalew De Gironcoli

Due atleti rapidi con buone combinazioni di striking. Il veneto si impegna pero’ di più nel portare a terra l’avversario e si aggiudica il match ai punti.

Secondo match – 66 Kg

Matteo Lucchini Vs Massimo Mosetti

Un primo round equilibrato senza particolari spunti, poi nel secondo Lucchini prende coraggio, porta a terra Mosetti e fa un rapido T.K.O.

Terzo match – 66 Kg

Antonio Le Rose Vs Marco Rapetti

Grande sicurezza dimostrata fin dalla partenza di Le Rose, spettacolare nei colpi che porta rapidamente a terra l’avversario e lo sottomette

Quarto Match – 61 Kg

Alessandro Celadin Vs Esubalew De Gironcoli

Potenza nei colpi e spinta da wrestler contraddistinguono Celadin che esordisce nelle MMA con un T.K.O. in 35 secondi.

Quinto match – 61 Kg

Sono due giovani talenti che si giocano l’ingresso alla finale e combattono senza tregua sia in piedi che a terra fino alla fine del terzo round. Ha la meglio ai punti Celadin che ha più potenza nelle  gambe e riesce a tenere maggiormente l’avversario a parete.

Sesto match – 66 Kg

Antonio Le Rose Vs Matteo Lucchini

Le Rose entra rapidamente nel match e sorprende Lucchini con una serie di colpi prima del take down con cui lo porta a terra. Dopo un paio di transizioni prende la schiena e conclude le qualificazioni con una seconda sottomissione al primo round.

Settimo ed ultimo match IMMAF – 84 Kg

Matteo Bucovaz Vs Piermario Badaloni

Bucovaz ha grande rapidità nelle gambe e mixa bene la gestione del match con una bella aggressività; colpisce bene ed è dotato di un ottimo grappling; Badaloni però è un duro ed ostenta sicurezza e cerca di tnere i colpi di Bucovaz che però si adatta bene al match, prende la schiena dell’avversario e chiude con una bella mata leao.

Primo match Pro – 70 Kg

Manolo Zecchini Vs Alessandro De Vigili

Zecchini è molto giovane con i suoi 19 anni, ma ha dalla sua una buona esperienza, fatta anche con un match in Brasile e  si fa agressivo fin dall’inizio. De Vigili non si fa intimorire e blocca Zecchini alla parete, fino a trovare il momento per portarlo a terra dove però compie un paio di errori di cui l’avversario approfitta fino a metere un bell’arm bar definitivo.

Secondo match – 84

Emanuele Palombi Vs Simone Marcon

Fin dall’inizio si nota la fisicità di Palombi che sembra di una categoria di peso superiore e nel match questa differenza si farà sentire. Marcon infatti, nonostante la buona esperienza e l’ottima capacità di difesa, dopo tre lunghissimi round si deve arrendere ai colpi dell’avversario, perdendo per T.K.O. quasi alla fine del terzo round. Per intensità è stato premiato come match of the night.

Terzo match – 93 Kg. Title match

Riccardo Nosiglia Vs Giulio Nadalin

Anche qui, nonostante lo stesso peso segnato il giorno precedente, Nosiglia sembra di una categoria superiore. Il veneto dai pugni pesanti ha chiuso molto rapidamente il match in GnP, vincendo per TKO in un minuto.

Quarto Match – 70 Kg Title match

Valeriu Mircea Vs Anderson Da Silva

Da Silva scende a 70 Kg e nei primi colpi si nota la gran potenza per il tipo di categoria , ma Mircea nei primi 3 minuti tiene duro e assorbe colpi durissimi. Poi il brasiliano si spegne e il moldavo gli prende la schiena e lo finalizza.

Quinto match – 77 Kg Title Match

Arber Murati Vs Omar Garatti

Murati difende bene la propria cintura di campione aggredendo subito Garatti, portandolo a terra e finendolo in via rapida per GnP. Vittoria in meno di due minuti.

Sesto match – 66 Kg Title match

Luca Puggioni Vs Mohammed Byadi Simo

Luca dopo aver segnato i 66 Kg al sabato è molto più tonico e pesante e fa valere la sua maggior potenza. Byadi dal canto suo ha uno striking veloce e spettacolare e all’inizio del match tenta alcuni high kick di buona fattura, controllati però da Puggioni che alla prima occasione porta a terra il marocchino e lo finalizza di americana.

La risposta del pubblico è stata ottima, i numeri ufficiali sono di 620 ingressi. Appuntamento alla PNFC7.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata